Venerdî 28 Aprile 2017 - 00:24

Sito d'informazione on line dal 2001

IsolaBasket.it

Sito d'informazione on line dal 2001



La “panchina” della Dinamo sfiora la vittoria a Kaunas

19.12.2014 - ore 22:19


Finisce 80-79 per lo Zalgiris l’ultima partita della Dinamo in Eurolega. Un canestro più libero aggiuntivo di Anderson, messi a segno a 2.5" dalla sirena, hanno tolto ai biancoblù sassaresi la soddisfazione della vittoria e dato, invece, la settima sconfitta consecutiva tra campionato e coppa. Peccato perché dopo due quarti passati ad inseguire (pronti, via e lo Zalgiris era subito 11-0), nella seconda parte della gara la Dinamo si era resa protagonista di una prodigiosa rimonta, con in campo coloro che partono sempre di rincorsa e, in certi casi, calcano il parquet per pochi minuti o magari nemmeno uno. Lo aveva detto coach Sacchetti, avrebbero avuto spazio ed il modo di dare prova del proprio carattere. Lo hanno fatto eccome, rimettendo in piedi una partita che pareva compromessa ed in cui, fino a quel momento, le volte che ci si riavvicinava allo Zalgiris, si commetteva sempre qualche grave errore e si scivolava nuovamente "lontani". Massimo Chessa indemoniato: 3/3 dalla lunga distanza e 14 punti alla fine, miglior marcatore della serata tra i sassaresi.  A 8’49" dalla fine della gara il punteggio era in perfetta parità, sul 62-62, poi passava a condurre la Dinamo, anche di 9 lunghezze, prima degli ultimi minuti in cui lo Zalgiris "impacchettava" vittoria e passaggio alle Top 16. Un successo, in casa Dinamo, non avrebbe certo risolto i problemi, ma sarebbe servito per il morale e, dunque, come iniezione di fiducia in vista della gara ostica di lunedì, contro Reggio Emilia, in campionato. Invece, purtroppo, l’epilogo della gara dà una botta di amarezza in più e lascia aperte tutte le vie che portano a qualche modifica del roster.


© RIPRODUZIONE RISERVATA






INVIACI NEWS/RISULTATI/TABELLINI SEGNALACI UN ERRORE