Venerdî 24 Novembre 2017 - 23:18

Sito d'informazione on line dal 2001

IsolaBasket.it

Sito d'informazione on line dal 2001



La Dinamo saluta la Spagna. Mura: "Un'esperienza bellissima"

29.12.2014


CAGLIARI – Si è conclusa questa mattina, con la finale per il 7°/8° posto (vinta dall'Estudiantes per 82-72) l'avventura spagnola della Dinamo Sassari al "Torneo Internacional Pick&Roll" disputatosi al Palazzo dello Sport di Malvarrosa, distretto marittimo di Valencia.

La compagine Under 19 allenata da Antonio Mura, rinforzata per l'occasione dai lunghi Davide Segantini (classe 1997, 2.08, in prestito dal Basket Assisi) e Marco Corti (classe 1998, 2.03, in forza all'Aurora Pallacanestro Desio), si è misurata con realtà europee di alto rango, come le spagnole UCAM Murcia, Estudiantes e i turchi del Fenerbahçe Ülker.

Questa mattina, dopo un primo quarto da dimenticare (22-7), la Dinamo ha retto il confronto con gli iberici, aggiundicandosi il secondo (20-24) e quarto periodo (15-25) e perdendo il terzo di 4 lunghezze (20-24). Paolo Carboni (24 punti), Luca Chessa (18) e Corti i migliori realizzatori della formazione sarda.

Mura, al di là del piazzamento ottenuto, che lascia il tempo che trova, per la sua squadra si è trattato di un importante occasione di confronto...
"E' stata una bellissima esperienza, mi ritengo molto soddisfatto. Ci aspettavamo altre partite e invece abbiamo sempre giocato alla pari anche quando abbiamo perso di 20."

Cos'è che vi ha impedito di raccogliere qualche soddisfazione in più?
"A parere mio, siamo stati penalizzati sotto l'aspetto fisico ma non su quello tecnico".

E i due innesti, Segantini e Corti?
"Sia Davide che Marco, sono stati utili sia in fase offensiva che in quella difensiva. Abbiamo sofferto un po' di meno la carenza di centimetri sotto le plance."


Leggi anche...

Autore: AlbertoGarau


© RIPRODUZIONE RISERVATA