Sabato 29 Luglio 2017 - 13:51

Sito d'informazione on line dal 2001

IsolaBasket.it

Sito d'informazione on line dal 2001



De Michele: "L'Albania Ŕ una terra che vuole crescere. Il Cus? Merita il meglio"

di Alberto Garau | 28.11.2014 - ore 14:38


Stefania De Michele

CAGLIARI – Mercoledì al "The Mall" di Milano si è tenuto il galà di presentazione di "Agon Channel" il nuovo canale televisivo di proprietà del 48enne imprenditore italiano Francesco Becchetti, che dal 1° dicembre trasmetterà sul canale 33 dal centro di produzione di Tirana (Albania).

Tra i presenti, oltre alla madrina Nicole Kidman e a diversi personaggi televisivi molto popolari fra gli anni Novanta e Duemila come Sabrina Ferilli, Pupo, Lory Del Santo e Maddalena Corvaglia, c'era anche la milanese-cagliaritana, Stefania De Michele.

L'ex cestista di Virtus e Cus (ma anche della Nazionale), fa parte infatti del gruppo di giornalisti italiani capitanati da Antonio Caprarica, 63enne ex storico corrispondente RAI da numerose città estere come Londra e Mosca.

De Michele, classe 1971, ha intrapreso la carriera di giornalista, incominciando a scrivere per "La Nuova Sardegna". Due anni dopo viene assunta dall’emittente televisiva regionale "Sardegna Uno". Si fa notare anche dal gruppo Mediaset, per il quale inizia a confezionare servizi per le trasmissioni "Fuori Campo" e "Studio Sport". All’inizio del 2012 ha iniziato a collaborare con i programmi sportivi di SKY. Nel mondo del basket oltre ad aver indossato le maglie delle due principali società cestistiche femminili di Cagliari, ha ricoperto anche il ruolo in Fip di rappresentante degli atleti.

E così, si ricomincia. Nuovo canale e nuova terra. Raccontaci com'è andata...
Quando è finito, in malo modo, il rapporto di lavoro con Sardegna 1 ho cercato di non stare ferma. E' stato utile il tam tam tra amici e colleghi. Uno di questi mi ha dato il numero di Giancarlo Padovan, ex direttore di Tutto Sport e attuale responsabile del settore sport ad Agon.

E poi?
L'ho contattato, mi sono pagata un biglietto aereo per Tirana, ho sostenuto un provino e sono stata scelta.

Come ti trovi in Albania?
Mi trovo bene. E' una terra che vuole crescere. Si respira un'aria dinamica. Certo, l'isola mi manca. Mi mancano il mare e gli amici, ma sono contenta di avere una buona opportunità.

E il basket?
Qui a Tirana sono pazzi per il calcio, soprattutto italiano. Ma indagherò sull'appeal della pallacanestro albanese. Per ovvie ragioni...

A proposito di pallacanestro, prima di partire ti sei occupata dell'ufficio stampa del C.U.S. Cagliari. Cosa ti senti di dire alla luce delle ormai note vicissitudini che riguardano, in particolare, il sodalizio di Sa Duchessa?
Il Cus è una squadra che merita il meglio, per l'impegno profuso dalla società e per quel che vale sul campo. La serie A dovrebbe essere, e purtroppo non è, il fiore all'occhiello della politica sportiva regionale anche in considerazione del fatto che il Cus porta il nome della Sardegna in giro per le principali piazze italiane.


© RIPRODUZIONE RISERVATA






INVIACI NEWS/RISULTATI/TABELLINI SEGNALACI UN ERRORE


NEWS IN EVIDENZA IN QUESTA CATEGORIA


Altro Basket > Varie > IB News

Gigi Ruggeri

03.12.2014 - ore 12:30

Le sarde fanno ricorso al Tar, Ruggeri: "Non si fanno leggi per delle singole societÓ, ma si aiutano tutte quante"

CAGLIARI – Mentre i legali delle società femminili di A1 e A2 di basket stanno procedendo con un ricorso al TAR dopo lo stop dei contributi previsti da Sardegna Promozione, si è appreso dal Consigliere regionale di Forza Italia, Edoardo Tocco, dirigente responsabile del C.U.S. ... leggi tutto

Altro Basket > Varie > IB News

03.12.2014 - ore 17:13

Tesseramenti, passaggi di categoria e iscrizioni "stranieri" a referto: ecco cosa cambia dalla prossima stagione

CAGLIARI – Ecco le principali decisioni assunte dal Consiglio Federale, tenutosi lo scorso 28 novembre, in materia di tesseramenti, eleggibilità e passaggi di categoria per la stagione 2015-2016: Passaggi di categoria. Verrà abrogato il "passaggio di categoria" per ... leggi tutto