Venerdî 23 Giugno 2017 - 07:13

Sito d'informazione on line dal 2001

IsolaBasket.it

Sito d'informazione on line dal 2001



Trofeo delle Regioni 2014: il bilancio è positivo

di Ufficio Stampa Fip Sardegna | 29.04.2014 - ore 13:36


CAGLIARI Il Trofeo delle Regioni 2014, appena concluso a Rimini, ha regalato altre soddisfazioni alle nostre due rappresentative che hanno chiuso al 12mo posto, per quanto riguarda la selezione femminile e al 13mo la maschile. Sono arrivati anche dei riconoscimenti. Tra le ragazze il premio quale migliore giocatrice è stato assegnato a Francesca Mura del San Salvatore Selargius. Miglior atleta per la Rappresentativa Sarda maschile è risultato Claudio Chirri della società Sportissimo di Sassari. Formazione maschile alla quale è stato assegnato anche il "Premio Simpatia". Un ulteriore riconoscimento è arrivato anche dal CIA Nazionale a Silvia Carrus che è stata designata, in qualità di ufficiale di campo, alla finalissisma: Lombardia-Veneto vinta dalla rappresentativa del Veneto.

Antonello Sorci (Allenatore Rappresentativa Maschile): " Dopo un inizio un tantino complicato, dovuto anche alle difficoltà trovate in un girone davvero difficile, la squadra è cresciuta tantissimo. E lo si è visto quanto il gruppo è riuscito a vincere le ultime tre gare. Rimane il rammarico di aver sciupato l’occasione contro l’Abruzzo, dove, nel terzo quarto abbiamo perso la testa. Le altre gare le abbiamo giocate dando il massimo e facendo soffrire i nostri avversari, nonostante qualche problema legato agli acciacchi e agli infortuni. Una bella avventura, sicuramente positiva per noi tecnici e soprattutto per i ragazzi che sono cresciuti di partita in partita".

Enrico Salvatore (Assistente Allenatore Rappresentativa Femminile): "E’ stata una bella avventura. Ottimo il livello anche se si poteva fare qualche cosa in più. Abbiamo indubbiamente pagato il gap fisico e lo si è visto dalle statistiche, soprattutto ai rimbalzi. E’ un gruppo che, secondo me, è andato oltre le aspettative e che ha un buon futuro. Ragazze serie che si sono battute in ogni gara. Condivido il rammarico per aver sciupato l’occasione contro la Sicilia. Comunque sono soddisfatto. Devo ammettere che all’inizio ero un tantino perplesso, anche perché venivo dall’esperienza dello scorso anno in qualità di capo allenatore con una squadra più tecnica. Quest’anno invece il gruppo era più fisico e soprattutto aveva più voglia di emergere. Ringrazio lo staff e soprattutto il Presidente del Comitato regionale Fip Bruno Perra che mi ha concesso questa opportunità".

Alberto Bonu RTT Femminile: "In generale sono soddisfatto per come è andata la settimana di Rimini. Rimane indubbiamente il rammarico per quella partita persa con la Sicilia che ci avrebbe sicuramente fatto chiudere addirittura al nono posto. Per impegno e comportamento in gara e fuori dal campo non ho niente da rimproverare alle ragazze che sono state splendide. I numeri poi ci danno anche, in parte, ragione: Marta Solinas ha chiuso il trofeo al quinto posto per numero di assist distribuiti, Diarra Sow, quindicesima nella classifica dei rimbalzi con una media di 7 a partita. Fabia Canu si è classificata quinta nelle percentuali del tiro da tre punti. Numeri che danno l’idea di un gruppo unito che ha grossi margini di miglioramento. Ragazze che, continuando a lavorare con lo stesso impegno, sono sicuro che in futuro avranno delle grosse soddisfazioni. Impegno riconosciuto anche dalle nostre avversarie, dai tecnici presenti agli incontri e, anche dagli arbitri che hanno riconosciuto la nostra sportività al termine di ogni partita".

Gianluca Susini RTT Maschile: "Quando riusciamo a confrontarci con altre realtà, queste manifestazioni sono davvero interessanti. Purtroppo quando si inizia e non si prende il ritmo affrontando squadre più fisiche, accade ciò che è avvenuto con la nostra squadra che ha faticato nella prima parte della manifestazione. Poi però il gruppo ha cominciato a giocare una buona pallacanestro, ha ascoltato le direttive dei tecnici e i risultati sono arrivati. Le ultime tre vittorie ottenute al torneo ne sono la prova. Comunque un’esperienza positiva con i ragazzi che hanno dato il massimo, pur faticando all’inizio come detto, ma alla fine il gruppo ha fatto registrare una buona crescita a livello di attenzione, e dove tutti si sono sforzati di dare il massimo. Ragazzi promossi a pieni voti anche se rimane il rammarico di aver sciupato l’occasione contro l’Abruzzo che, se vinta ci avrebbe garantito l’accesso ad una fascia diversa da quella nella quale siamo finiti".
 


© RIPRODUZIONE RISERVATA






INVIACI NEWS/RISULTATI/TABELLINI SEGNALACI UN ERRORE